Menu

carmelitecuria logo it

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Mercoledì, 27 Luglio 2022 09:32

Celebrando in Casa - XVIII Domenica del Tempo Ordinario

False sicurezze
(Luca 12:13-21)

Troppo spesso ci rendiamo conto della vulnerabilità e dell'incertezza della vita. Le cose possono cambiare da un momento all'altro. 

Non sappiamo cosa accadrà oggi, domani o tra qualche istante. Queste esperienze possono renderci profondamente ansiosi e cerchiamo di proteggere noi stessi e i nostri beni dagli eventi avversi della vita. Non si tratta di un problema che riguarda solamente la gente ricca, come l'uomo del Vangelo di oggi. Può essere un problema per tutti noi.

Sembra che abbiamo un bisogno istintivo di costruirci un senso di sicurezza attraverso l'accumulo di beni e ricchezze.

Il Vangelo di Luca si concentra sul fatto che non c'è nulla di più distruttivo per la vita e per l'umanità del bisogno di acquisire, conservare e aumentare la ricchezza. Il problema non sono le ricchezze che possediamo, ma il fatto che il nostro bisogno di possederle intralcia il nostro rapporto con Dio, la nostra unica vera sicurezza. Questo stesso bisogno ostacola anche la nostra preoccupazione per gli altri.

Diventiamo riluttanti a condividere ciò che abbiamo, nel caso in cui un giorno ne avessimo bisogno. 

Per molti versi, il Vangelo riguarda l'orientamento fondamentale della vita di un discepolo: viviamo per noi stessi e per i nostri beni o per Dio e per il Regno? Siamo noi a possedere i nostri beni o sono loro a possedere noi? A cosa diamo più valore nella nostra vita?

La sete di cose materiali ci rende distorti, restringe la nostra attenzione e corrompe il nostro senso morale.

Come discepoli di Gesù, cerchiamo di tenere Dio al centro della nostra vita. Con il Battesimo e la Cresima ci impegniamo a collaborare con Dio per realizzare i sogni e le speranze di Dio per ciascuno di noi.

Una vita di successo agli occhi di Dio non consiste nell'accumulare un tesoro materiale per noi stessi (la parabola del giovane ricco nel Vangelo di questa domenica), ma nell'essere una fonte di vero tesoro per gli altri (la parabola del servo nel Vangelo di domenica prossima). Molto spesso, le orazioni della Messa chiedono a Dio di aiutarci a usare con saggezza le cose buone della terra.

La saggezza di Dio ci indirizza sempre a usare ciò che siamo e ciò che abbiamo per arricchire la vita degli altri.

Vivere secondo il cuore di Dio ci aiuta a mantenere tutte le cose nel loro ordine e ci apre alla visione più ampia che Dio ha della realtà.

Avviso sul trattamento dei dati digitali (Cookies)

Questo sito web utilizza i cookies per eseguire alcune funzioni richieste e per analizzare la fruizione del nostro sito web. Raccoglieremo le tue informazioni solamente se completi i nostri moduli di iscrizione o di richiesta di preghiera, in modo da poter rispondere alla tua e-mail o inserire le tue intenzioni / richieste nella preghiera. Non utilizziamo i cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci. Nessuna informazione, acquisita tramite i nostri moduli di contatto via posta elettronica, verrà condivisa con terze persone. "Le tue informazioni" restano "le tue informazioni personali".