carmelitecuria logo it

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

Maria Madre e Sorella del Carmelo

olmc01 450

I primi eremiti del monte Carmelo costruirono in mezzo alle loro celle una cappella. Fu il centro della loro vita, dove ogni giorno si incontravano per celebrare insieme l'eucaristia. Dedicarono questa cappella alla beata Vergine Maria. Con questo gesto il primo gruppo di Carmelitani la prese come sua patrona, promettendo il loro fedele servizio mentre aspettavano da lei la sua protezione. Erano fieri di portare il titolo di "Fratelli della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo" e difesero questo titolo con coraggio quando il loro diritto a questo nome fu minacciato.

Maria accondiscese alla volontà di Dio quando le fu chiesto di essere la madre del Salvatore. Ella meditò gli avvenimenti della sua vita e fu capace di vedere in essi la mano di Dio in azione. Maria non si inorgoglì per la sua specialissima vocazione ma lodò Dio per aver guardato alla sua umiltà e aver fatto grandi cose in lei. Fu con Gesù all'inizio del suo ministero pubblico quando, alle nozze di Cana, Maria lo informò della precaria situazione: "Non hanno vino". Maria fu accanto a lui durante la sua morte in croce e lì diventò la Madre di tutti i credenti. All'inizio degli Atti degli Apostoli troviamo Maria nel cenacolo, insieme agli altri discepoli, pregando e aspettando l'arrivo dello Spirito Santo. Per ogni Carmelitano, Maria è sempre presente nella sua vita, guidandolo e proteggendolo nel suo ossequio a Gesù Cristo.

Per molti secoli lo scapolare del Carmine ha raccolto simbolicamente il significato spirituale della relazione dei Carmelitani con la beata Vergine Maria. Lo scapolare costituisce una parte della tunica tradizionale indossata dai frati. Portare addosso lo scapolare è un segno di consacrazione a Maria, la Madre di Dio, ed è un simbolo che invita a rivestire le virtù di Maria e ad accettare la sua protezione. Nella Vergine Maria i Carmelitani trovano l'immagine perfetta di tutto ciò che sperano - di entrare in una relazione intima con Cristo, essere totalmente aperti alla volontà di Dio e lasciare che la vita venga trasformata dalla Parola di Dio. I Carmelitani hanno sempre considerato Maria la Patrona dell'Ordine, del quale è detta anche Madre e Decoro. I Carmelitani vivono in intimità spirituale con lei affinché possano imparare da lei a vivere come figli di Dio.

Elia e Maria sono figure ispiratrici per tutti i Carmelitani. Hanno un ruolo molto importante nella vita e nella spiritualità dell'Ordine che si dichiara appartenente a Maria e guarda ad Elia come il suo padre spirituale.

annunciation02 150Maria di Nazaret, che onoriamo come nostra madre e sorella, con la sua vita e con il suo esempio, ci invita a spalancare le porte del nostro cuore a Dio, in mezzo alla attuale complessità e contradittorietà. Ella fu salutata, nell’annunciazione, “piena di grazia” (Lc 1, 28). Espressione che, mentre indica il progetto di Dio su di lei, ne evidenzia la purezza di cuore e il suo profondo senso di Dio come l’Assoluto della sua vita.

Avviso sul trattamento dei dati digitali (Cookies)

Questo sito web utilizza i cookies per eseguire alcune funzioni richieste e per analizzare la fruizione del nostro sito web. Raccoglieremo le tue informazioni solamente se completi i nostri moduli di iscrizione o di richiesta di preghiera, in modo da poter rispondere alla tua e-mail o inserire le tue intenzioni / richieste nella preghiera. Non utilizziamo i cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci. Nessuna informazione, acquisita tramite i nostri moduli di contatto via posta elettronica, verrà condivisa con terze persone. "Le tue informazioni" restano "le tue informazioni personali".