carmelitecuria logo it

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

Displaying items by tag: prior general

Lettera congiunta OCARM-OCD per l'Anno di Preghiera e la Solennità della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, 16 luglio 2024
"In Maria un'albra di speranza: in Maria il nostro modo di pregare"

Una lettera congiunta dei due superiori generali, Míċeál O'Neill, O. Carm., e Miguel Márquez Calle, OCD, viene rilasciata in occasione della solennità di Nostra Signora del Monte Carmelo del 2024, che coincide con l'Anno di preghiera indetto da Papa Francesco per segnare un tempo di preparazione all'Anno giubilare del 2025. Intitolata "In Maria un'alba di speranza: in Maria il nostro cammino di preghiera", la lettera cerca di "ricordare e rivivere le grandi tradizioni del Carmelo in relazione alla preghiera e alla Madonna del Monte Carmelo". Ma l'attenzione si concentra sul "frutto della nostra esperienza personale del carisma carmelitano", e non come un trattato teologico.

La lettera, di circa 3.500 parole, ripercorre i vari aspetti della spiritualità di Maria presenti nelle sue apparizioni nei Vangeli e nella tradizione carmelitana. Si conclude con le possibilità che la "sinfonia della preghiera" di Papa Francesco diventi realtà, riconoscendo la dignità della persona che prega e rinnovando la nostra preghiera di carmelitani. Mettere la preghiera al centro della nostra vita e la nostra volontà e il nostro desiderio di pregare, scrivono i due relatori, rinnoverà la preghiera.

I PP Míċeál e Miguel concludono estendendo la loro preghiera e i loro auguri a tutta la Famiglia carmelitana nel mondo.

pdf Leggi la Lettera (128 KB)

Published in Notizie (CITOC)
Lunedì, 15 Luglio 2024 06:33

In Sollemnitate B.V. Mariae De Monte Carmelo

IN SOLLEMNITATE B.V. MARIAE DE MONTE CARMELO

Flos Carmeli, vitis florigera,
splendor caeli, Virgo puerpera singularis.
Mater mitis, sed viri nescia,
Carmelitis esto propitia,
stella maris.

MÍCEÁL PRIOR GENERALIS
DOMUSQUE GENERALIS COMMUNITAS

16.VII.2024

Published in Notizie (CITOC)
Venerdì, 12 Luglio 2024 09:13

Messaggio alla Famiglia Carmelitana

Messaggio video in occasione della Solennità di Nostra Signora del Monte Carmelo, 16 luglio 2024, di P. Míċeál O'Neill, O. Carm, Priore Generale dell'Ordine

Care sorelle e fratelli della Famiglia Carmelitana in tutto il mondo,

La celebrazione della solennità della Madonna del Carmelo coincide quest'anno con l'Anno di preghiera, indetto da Papa Francesco come momento di preparazione alla celebrazione del Giubileo del 2025. Il desiderio del Santo Padre è che ci sia una “sinfonia di preghiera” in tutto il mondo. Il suo insegnamento sulla preghiera è un invito alla famiglia carmelitana a fare la sua parte nella preghiera e nell'aiutare gli altri a pregare. La nostra ricca tradizione di preghiera è stata fonte di ispirazione per molte generazioni fin dall'inizio. Mai come oggi quella tradizione è stata tanto necessaria al mondo, per poter incoraggiare e accompagnare tutte le persone che già vivono una vita di preghiera e pregano, e per aprire nuove porte a chi non conosce ancora il significato della Preghiera cristiana. La nostra preghiera dà dignità alla nostra vita perché afferma che siamo figli di Dio, in comunicazione con Dio. La nostra preghiera è anche forza di speranza per come riponiamo la nostra fiducia in Dio e nella Beata Vergine Maria.

Il Carmelo rappresenta un luogo di dignità umana, dove Dio ha riunito le persone nel suo nome e Gesù è lì in mezzo a loro. Maria è la Signora di quel luogo, mostrandoci quale sia la dignità della persona umana, e le persone che abitano in quel luogo sono persone che pregano, sapendo che nella loro vita Gesù Cristo è la loro motivazione più profonda, e che non esiste ambizione più alta che vivere in fedeltà a lui.

In un giorno che ci unisce tutti nella gioia e nel ringraziamento, mi unisco ai Carmelitani di tutto il mondo, nel pregare affinché il nome di Dio possa essere considerato una benedizione, che la volontà di Dio sia fatta, che il Regno di Dio venga, che il nostro pane quotidiano venga condurre alla pace quotidiana e che troveremo la via del perdono e della riconciliazione per noi stessi e per i nostri fratelli e sorelle in un mondo così terribilmente afflitto dalla propria mancanza di fede, speranza e carità.

Possano le vostre celebrazioni della nostra festa quest’anno portarvi l’abbondanza della grazia di Dio e una risposta alla vostra fervente preghiera.

Grazie.

P. Míċeál O’Neill, O. Carm

Published in Notizie (CITOC)

La diocesi di Malaga intervista il priore generale carmelitano per celebrare la devozione a Nostra Signora del Monte Carmelo nel mese di luglio

Il numero di luglio della rivista della diocesi di Malaga (Spagna) è stato dedicato a Nostra Signora del Monte Carmelo. Poiché il 16 luglio è il giorno della festa, diversi articoli si sono concentrati sulla devozione del popolo e su come si celebra la festa che segna il calendario estivo cristiano. La copertina della rivista mostra l'immagine di Nostra Signora del Monte Carmelo, patrona di Marbella.

In un articolo è presentata un'intervista al priore generale carmelitano, p. Míċeál O'Neill, che riflette sull'attualità dell'invocazione mariana che "ci unisce a suo Figlio Gesù, ci unisce alla Chiesa e ci unisce al cielo". P. Míċeál si trovava a Malaga in precedenza per partecipare alla chiusura del Giubileo del centenario della nascita a Malaga della Congregazione carmelitana del Sacro Cuore di Gesù.

Parlando del significato della celebrazione dell'anniversario, p. Míċeál ha detto: "Oggi riconosciamo che un carisma è un dono dello Spirito Santo. La famiglia vive di un carisma che abbiamo in comune, insieme a una varietà di carismi che nascono nei diversi settori della famiglia: fratelli e sorelle di vita apostolica, suore, frati e laici. Poter riconoscere e celebrare questa ricchezza è sempre motivo di gratitudine e anche un impulso a continuare a rispondere giorno dopo giorno alla vocazione che abbiamo ricevuto e alla missione che ci attende".

Nei giorni precedenti la festa di Nostra Signora del Monte Carmelo, il priore generale ha riflettuto su una delle devozioni mariane più amate in tutta la diocesi di Malaga. Ha definito la popolarità di Nostra Signora del Monte Carmelo "un dono per la Chiesa".

"Più di 800 anni [dopo la nostra fondazione], l'Ordine Carmelitano continua a portare quest'acqua di vita nei luoghi in cui è presente. La nostra è una famiglia mariana e una famiglia di Elia", afferma il priore generale. "Con questi due grandi modelli viviamo come persone che hanno un'esperienza molto profonda di Dio, come Maria ed Elia. Con questo spirito ci avviciniamo a Dio, rivelato in Gesù Cristo, insieme a tutte le persone che hanno scoperto nella loro vita l'importanza della ricerca di Dio. Vogliamo accompagnare questa ricerca con l'amore e la saggezza della nostra vocazione e della nostra formazione nella Chiesa. Vogliamo rendere presente al mondo che la dignità della persona umana si trova, in primo luogo, nel suo essere creata da Dio a sua immagine e somiglianza; e nella sua capacità di vivere una profonda amicizia con Dio, nella persona di Gesù, sull'esempio di Maria. Il Carmelo vive della Parola di Dio e aiuta coloro che entrano in contatto con esso a conoscere e coltivare questa parola di salvezza nella loro vita".

Padre O'Neill ha una profonda conoscenza della devozione a Nostra Signora del Monte Carmelo. "Ho avuto modo di apprezzarla sia qui in Spagna che in America Latina, ed è un vero dono che il Signore ha fatto alla Chiesa. Nostra Signora del Monte Carmelo è una devozione e una via per molte persone. Non è e non può essere "campanilismo" (competizione, rivalità) di alcun tipo. La Madonna del Carmine non è la "campionessa delle Vergini".

"È la Madonna del Monte Carmelo che ci unisce alla nostra tradizione fin dall'inizio, ci unisce a suo Figlio Gesù, ci unisce alla Chiesa e ci unisce al cielo".

Riguardo alla popolarità del nome Carmen o Maria del Carmen, che anno dopo anno è in cima alle liste dei nomi spagnoli più popolari, padre O'Neill afferma di sentirsi "bene con le persone che si chiamano Maria del Carmen, sia da parte di Maria che da parte della Madonna del Monte Carmelo. Il nome parla di bontà e bellezza. È difficile per me pensare che una persona che porta questo nome possa essere altro che buona e cristiana. A causa della bontà e della bellezza di Maria, la Vergine del Carmelo, questo nome è diffuso in molti luoghi e culture. La sfida più grande oggi è che il Vangelo arrivi nelle città e nelle culture di oggi con la sua bontà, verità e bellezza.

Link all'articolo completo in spagnolo (pagine 8-9)

Published in Notizie (CITOC)

Il Priore Generale, P. Míċeál O'Neill, ha in programma il seguente calendario per il mese di luglio 2024:

1-12 luglio: Vacanze.
14-17 luglio: Jerez de la Frontera, Spagna, nel centenario dell'incoronazione della statua di Nostra Signora
del Monte Carmelo.
20-31 luglio: Stati Uniti, visita fraterna.
28-31 luglio: Simposio dei laici carmelitani a Washington, DC.

Published in Notizie (CITOC)
Tagged under

Il Priore Generale, P. Míċeál O'Neill, ha in programma il seguente calendario per il mese di giugno 2024:

01 - 05 giugno: completamento della visita canonica della provincia di Rio de Janeiro,
09 - 14 giugno: Capitolo provinciale della Provincia irlandese, a Dublino,
16-22 giugno: Capitolo provinciale della Provincia italiana, a Sassone, Roma,
23-30 giugno: visite fraterne in Italia.

Published in Notizie (CITOC)
Tagged under
Mercoledì, 22 Maggio 2024 08:50

Il Priore Generale convoca il Capitolo Generale 2025

Come previsto dalle Costituzioni, il Priore Generale Míċeál O'Neill ha convocato il Capitolo Generale del 2025 con lettera del 16 maggio, festa di San Simone Stock. L'incontro si terrà dal 9 al 26 settembre 2025 presso l'Harris Convention Center di Malang, in Indonesia. La lettera è stata inviata via e-mail a tutti i priori provinciali, ai commissari generali e ai delegati, ai commissari provinciali e al priore del CISA. Copia della lettera è stata inviata ai vescovi carmelitani, alle priore dei monasteri di clausura e ai superiori generali delle congregazioni affiliate. Una copia stampata sarà inviata per posta ordinaria, secondo quanto dichiarato dal segretario generale Roberto Sianturi.

Il Consiglio generale ha scelto come tema del Capitolo “Devi avere qualche lavoro da fare” (Regola 20): La nostra fraternità contemplativa discerne la sua missione. Sulla base del precedente lavoro di studio della storia e delle tradizioni dell'Ordine, "il Capitolo generale del 2025 concentrerà la sua attenzione sui capitoli delle nostre Costituzioni che riguardano la nostra missione nel mondo e nella Chiesa, a livello globale e locale", ha scritto p. Míċeál. I numeri 94, 97 e 101 delle Costituzioni carmelitane sono evidenziati in modo specifico.

La lettera continua: "Attraverso il discernimento saremo in grado di identificare chiaramente quale lavoro apostolico siamo chiamati ad assumere e in che modo dovremmo svolgerlo, come un modo per dare espressione al dono che abbiamo ricevuto dallo Spirito Santo, da mettere al servizio del regno di Dio, in altre parole, il nostro carisma e la nostra tradizione".

pdf Leggi la Lettera qui (156 KB)

Published in Notizie (CITOC)
Tagged under

Riunione triennale della Delegazione generale di Boemia e Moravia

La Delegazione generale di Boemia-Moravia (Repubblica Ceca) è stata eretta dal Consiglio generale dell'Ordine dei Carmelitani il 2 ottobre 1984. È stato il culmine di un periodo di dieci anni in cui P. Metoděj Minařík ha organizzato segretamente un gruppo di persone che si sono interessate all'Ordine, le ha aiutate spiritualmente, le ha formate e ha accettato i voti religiosi. Dopo l'erezione della Delegazione, i confratelli vissero altri cinque anni nell'illegalità, e dopo il 1990 poterono iniziare una vita religiosa regolare.

Trattandosi di una Delegazione generale dell'Ordine, il Superiore maggiore dei Carmelitani della Repubblica Ceca è il Priore generale. Allo stesso tempo, le delegazioni generali sono guidate anche da un superiore chiamato Delegato Generale che (insieme ad altri due consiglieri) il Priore Generale nomina ogni tre anni.

Una volta ogni tre anni, in coincidenza con la fine del mandato del Delegato generale, si svolge un'assemblea della delegazione per incontrarsi, rafforzare i legami di fraternità, fare formazione permanente e discernere le soluzioni relative alle varie questioni che la delegazione deve affrontare in quel momento.

L'ultima assemblea triennale dei frati della Delegazione si è tenuta dal 16 al 17 aprile 2024 a Kostelní Vydří. È stata presieduta dal Priore Generale, Míċeál O'Neill, assistito dal Consigliere Generale per l'Europa, Richard Byrne. Dopo il discorso del Priore Generale, il Delegato Generale, Norbert Žuška, OCarm, ha presentato una relazione sullo stato della Delegazione.

Nel corso dell'assemblea, in piccoli gruppi e insieme in assemblea, i frati hanno considerato lo stato e la salute della Delegazione e hanno identificato le varie questioni da affrontare e i passi concreti da compiere nel prossimo triennio. I frati hanno anche riflettuto su ciò che la Repubblica Ceca chiede oggi ai carmelitani e hanno dato un orientamento al nuovo Delegato generale e al consiglio. Inoltre, i frati hanno condiviso tra loro la loro esperienza e le loro aspettative per i vari funzionari che devono essere nominati all'interno della Delegazione.

Si è svolta una consultazione sui candidati al Delegato generale e ai due Consiglieri che saranno nominati dal Priore generale durante la riunione plenaria del Consiglio generale del maggio 2024.

Il 17 aprile 2024 è stata celebrata l'Eucaristia con i membri della parrocchia locale e alcuni membri del Terzo Ordine. Durante l'omelia, il Priore Generale ha parlato del posto privilegiato che Maria occupa nel cuore e nella mente dei carmelitani.

Published in Notizie (CITOC)

Maggio 2024

1-3: completamento della visita canonica nella RD Congo

7-8: riunione plenaria del Consiglio generale

10-12: celebrazione del centenario della fondazione delle Hermanas Carmelitas del Sagrado Corazón de Jesús, ad opera di Madre Asunción Soler Gimeno, il 13 maggio 1924, a Malaga

13-17 riunione plenaria del Consiglio generale

15: celebrazione del secondo centenario della nascita di Madre Teresa Scrilli, 15 maggio 1825, a Montevarchi, Firenze, fondatrice dell'Istituto di Nostra Signora del Monte Carmelo

20 - 23 Capitolo provinciale della Provincia di Polonia, a Cracovia

26 - 31 visita canonica nella Provincia di Rio de Janeiro, seconda parte.

Published in Notizie (CITOC)
Tagged under

Il Priore Generale, P. Míċeál O'Neill, ha in programma il seguente calendario per il mese di aprile 2024:

2-6 aprile: Incontro triennale allargato con i Consigli generali OCD-OCARM a Bocca di Magra, Italia.

7-10 aprileSoggiorno a Roma 

11-15 aprile: Visita alla Delegazione generale in Francia. Celebrazione del suo 30° anniversario come Delegazione generale.

16-19 aprile: Assemblea della Delegazione generale di Boemia e Moravia a Kostelni Vidri.

20-30 aprile: Visita canonica in RD Congo (seconda parte). Conclusione delle celebrazioni del 50° anniversario.

Published in Notizie (CITOC)
Tagged under
Pagina 1 di 5

Avviso sul trattamento dei dati digitali (Cookies)

Questo sito web utilizza i cookies per eseguire alcune funzioni richieste e per analizzare la fruizione del nostro sito web. Raccoglieremo le tue informazioni solamente se completi i nostri moduli di iscrizione o di richiesta di preghiera, in modo da poter rispondere alla tua e-mail o inserire le tue intenzioni / richieste nella preghiera. Non utilizziamo i cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci. Nessuna informazione, acquisita tramite i nostri moduli di contatto via posta elettronica, verrà condivisa con terze persone. "Le tue informazioni" restano "le tue informazioni personali".