Menu

carmelitecuria logo it

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Domenica, 26 Dicembre 2021 07:00

450° anniversario del Ven. Giovanni di s. Sansone

450° anniversario del Ven. Giovanni di s. Sansone Ven. John of Saint Samson, oils on canvas by artist Warren J. Borg Ebejer, TOCS, Carmelite Priory Mdina, Malta

Il 29 dicembre 2021 si compie il 450° anniversario della nascita del Ven. Giovanni di san Sansone. Battezzato il giorno seguente a Sens, ebbe un'infanzia molto difficile. Rimase accecato da un medico incompetente dopo aver contratto la varicella e rimase orfano in giovane età.

Incontrò i carmelitani di Parigi in Place Maubert nel 1603 e si unì all'Ordine a Dol-de-Bretagne tre anni dopo. Quando fu trasferito a Rennes nel 1612, divenne l'anima spirituale della riforma della Touraine.

La sua profonda vita mistica lo rese un esperto maestro di vita spirituale. I suoi insegnamenti, dettati ai novizi e ai discepoli, sono giunti fino a noi in più di di 4,000 pagine manoscritte.

Si distingueva per l’amore alla solitudine e per la sua ricca esperienza di Dio che si traduceva in una vita di ardente carità verso Dio e i fratelli, in modo speciale i poveri e i malati, ai quali si rivolgeva con il suo carisma di guarigione.

Dopo tante sofferenze si spense in odore di santità il 14 settembre 1636 a Rennes. L’ultime sue parole sono state: “Sono inchiodato alla croce con Cristo”.

Esercizio di Aspirazione

Quale vantaggio avete avuto, Signore mio Dio, di creare l’universo, dal momento che non siete per questo più felice in Voi stesso? Non bastavate a Voi stesso per la Vostra beatitudine infinita, senza cominicarvi con la creazione a tante diverse creature, delle quali Voi sapevate bene che esse per la maggior parte non avrebbero dovuto servirvi in modo proficuo?

O bontà, o amore immenso! Voi avete voluto trarre queste creature in evidenza a se medesime dalle vostre divine ed eterne idee, per conoscerVi ed amarVi, e per operare sempre conformemente al Vostro eccellente amore; per non conoscere e non amare che Voi sopra ogni cosa, affinché per questo esse rimanessero sempre adorne della Vostra divina somiglianza, che è la loro bellezza e il loro perfezionamento sopranaturale.

Che è questo o amatore degli uomini e degli angeli? Quale distanza c’è dall’essere al non essere, come dall’essere al niente, dal quale il tutto è creato in sì grande e sì alta eccellenza che possiede?

Che se l’Angelo ha motivo di meravigliarsi di questo, nell’infinità della Vostra Maestà, del suo amore e della sua bontà infinita, quanto a maggior ragione noialtri uomini, che non siamo niente rispetto a loro, abbiamo giusto motivo di stupirci?

Avviso sul trattamento dei dati digitali (Cookies)

Questo sito web utilizza i cookies per eseguire alcune funzioni richieste e per analizzare la fruizione del nostro sito web. Raccoglieremo le tue informazioni solamente se completi i nostri moduli di iscrizione o di richiesta di preghiera, in modo da poter rispondere alla tua e-mail o inserire le tue intenzioni / richieste nella preghiera. Non utilizziamo i cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci. Nessuna informazione, acquisita tramite i nostri moduli di contatto via posta elettronica, verrà condivisa con terze persone. "Le tue informazioni" restano "le tue informazioni personali".