Salta al contenuto principale

VIII Centenario della morte di Sant'Alberto di Gerusalemme, vescovo e legislatore dell'Ordine

75/2014-17-09

Nato verso la metà del secolo XII nella città di Castel Gualtieri, in Emilia (Italia), entrò tra i Canonici Regolari della Santa Croce di Mortara (Pavia), e fu Priore nel 1180. Vescovo di Bobbio nel 1184,

fu trasferito l'anno seguente a Vercelli, che governò per vent'anni. In questo periodo svolse, con fermezza e prudenza, missioni di portata nazionale ed internazionale. Fu mediatore di pace tra le città di Pavia e Milano nel 1194 e tra le città di Parma e Piacenza cinque anni dopo. Nel 1191 celebrò un sinodo diocesano di grande valore per la parte disciplinare, che continuò a servire di norma fino ai tempi moderni. Esplicò anche una grande attività legislativa a favore di ordini religiosi: dettò gli statuti per i canonici di Biella e fu tra i consiglieri per la regola degli Umiliati.

Fu eletto nel 1205 Patriarca di Gerusalemme e poco dopo nominato legato papale per la provincia ecclesiastica di Gerusalemme. Arrivò in Palestina all'inizio del 1206 e dimorò in Accon (Acri), perché allora Gerusalemme era occupata dai saraceni. In Palestina sviluppò una notevole azione di pacificazione non solo tra i cristiani, ma anche tra questi e i non cristiani, e realizzò la sua missione con molta energia. Durante il suo patriarcato, riunì in comunità gli eremiti del monte Carmelo e diede loro una Formula vitae. Il 14 settembre 1214, durante una processione, Alberto fu ucciso a colpi di coltello dal Maestro dell'Ospedale di S. Spirito, che egli aveva rimproverato e dimesso per la sua cattiva vita.

Per celebrare l’VIII Centenario della morte di Sant’Alberto di Gerusalemme, il Consiglio Generale dell’Ordine ha organizzato un seminario di un fine settimana a Roma dal 10 al 12 ottobre 2014. Parteciperanno il Priore Generale, P. Fernando Millán Romeral, O.Carm., e il Preposito Generale dei Carmelitani Scalzi, P. Saverio Cannistrà, OCD, P. Vincenzo Mosca, O.Carm. (Neap), P. Kees Waaijman, O.Carm. (Neer), ai quali risponderanno, Fra Patrick Mullins, O.Carm. (Hib), P. Bruno Secondin, O.Carm. (Ita) e Sr. Anastasia di Gerusalemme, O.Carm. (RAV). Inoltre interverrà durante il seminario il Patriarca Latino di Gerusalemme, Sua Beatitudine Fouad Twal, il quale celebrerà con i PP. Fernando e Saverio la domenica, 12 ottobre, alle 8.00, l'eucaristia nella chiesa carmelitana di Santa Maria in Traspontina a Roma (citoc-online 54/2014) .

Vorreste ricevere la newsletter (CITOC Online) nella tua email?

Iscriviti CITOC online


* obbligatorio





Lista Informazioni:

“CITOC Online” è l’e-Newsletter pubblicato dell’Ordine dei Carmelitani. Le notizie, informazioni, articoli, lettere, fotografie e altri materiali offerti alla Citoc diventano sua proprietà..

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.