Salta al contenuto principale

RITIRO QUARESIMALE DELLA COMUNITÀ DEL CISA

RITIRO QUARESIMALE DELLA COMUNITÀ DEL CISA

Sabato 16 e domenica 17 marzo, la comunità del Centro Internazionale Sant’Alberto si è recata nella casa di spiritualità delle Carmelitane Missionarie di Santa Teresa del Bambin Gesù a Focene (Roma) per il ritiro di Quaresima. Quest’anno la commissione per la spiritualità, formata da alcuni membri della comunità, ha scelto il tema: “Il discernimento: durante la vita, da una mente aperta a un cuore docile” invitando a presentarlo sr. Noemi Malagesi, O.Carm., priora del monastero carmelitano di Carpineto Romano (Roma). La fraterna accoglienza delle suore ha offerto l’ambiente e il clima adatti per un momento, breve ma intenso, di raccoglimento e di silenzio, con momenti di riflessione, condivisione e preghiera.

Il discernimento, ha detto Sr. Noemi, va esercitato in modo crescente durante l’intera esistenza. Si tratta di imparare ad ascoltare la voce di Dio nelle questioni piccole o grandi della vita, soprattutto di fronte alla scelte decisive. Si tratta di confrontarsi con la realtà in cui viviamo e con i segni dei tempi. Numerosi riferimenti biblici e alcuni testi tratti dalla tradizione della Chiesa, in particolare di Tommaso d’Aquino e di Paolo IV, hanno aiutato a comprendere come il discernimento faccia crescere la persona fino alla piena maturità, rendendola capace di donarsi e di mettersi a servizio degli altri. Il discernimento permette di riconoscere e mettere in pratica il frutto dello Spirito (cf. Gal 5,22) e i suoi doni (cf. Is 11,1). Attraverso il discernimento, personale e comunitario, impariamo a fare bene il bene, superando la frammentazione e la dispersione in cui siamo sempre più immersi nel nostro tempo.

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.