Salta al contenuto principale

Pensieri di S. Teresa di Gesù Bambino

S. Teresa di Gesù Bambino (n. 2 gennaio 1873 - + 30 settembre 1897) negli ultimi giorni di vita rassicurò le consorelle che l'ingresso in cielo non le avrebbe impedito di continuare a lavorare per la salvezza delle anime,

Leggi tutto
Povere e amanti dei fratelli

Povere e amanti dei fratelli….

Il cammino monastico è sostanzialmente cammino evangelico. Da dove cominciare? Un aneddoto può aiutarci a pensare:

“San Simeone di Tessalonica, detto il Nuovo Teologo dedicandosi alla vita spirituale, ebbe una visione di luce: vide la sua stanza tutta illuminata. Non vi dette peso. In seguito, ebbe una nuova visione di luce

“Rimanere”

Il ricorrente “Rimanere” della liturgia della Parola di questi giorni, orienta la nostra meditazione sul senso ultimo della nostra vocazione: “Stabilirci in Dio”, nella sua Parola, nell’offerta della vita, nell’intercessione per il mondo. “Un monaco è uno che prega per il mondo intero”,

Una vita di desiderio

Quando in silenzio ci rechiamo in coro, qualche minuto prima che inizi la preghiera comunitaria, è interessante osservare come la vita di ciascuna di noi resti lì, in attesa di un inizio corale, ecclesiale, nonché intimo e personale… in attesa di Dio. Stiamo ferme, davanti a Lui, senza vederlo, e non conosciamo la sua risposta alla nostra attesa. Noi siamo là,

Omelia per la Festa della Madonna del Carmelo 3

Due sono i protagonisti evocati dalla celebrazione di questa sera: il profeta Elia, la Vergine del Carmelo. Ognuno di questi protagonisti porta con sé un messaggio spirituale, una proposta di testimonianza evangelica. Vediamo anzitutto il profeta Elia e la sua missione profetica sul Monte Carmelo,

Omelia per la festa della Madonna del Carmelo 2

Cari fratelli e sorelle,

Tre sono i protagonisti evocati dalla celebrazione di questa sera: il profeta Elia, la Vergine del Carmelo, il Beato Simone Stock. Ognuno di questi protagonisti porta con sé un messaggio spirituale, una proposta di testimonianza evangelica. Vediamo anzitutto il profeta Elia e la sua missione profetica sul Monte Carmelo,

Omelia nella Solennità della Madonna del Carmelo 1

Cari fratelli e sorelle, carissime monache carmelitane,

presiedo volentieri questa solenne celebrazione eucaristica nella solennità liturgica di Maria santissima venerata con il titolo di “Madonna del monte Carmelo”.

Coloro che hanno avuto la felice opportunità di compiere il pellegrinaggio in Terra santa non dimenticheranno mai la visita al Monte Carmelo. Questa montagna, che domina di 170 mt. la città di Haifa e il Mediterraneo,

---------*******---------*******---------

shieldOCarm

Come Carmelitani, viviamo in ossequio di Gesù Cristo e lo serviamo fedelmente con cuore puro e retta coscienza, impegnandoci nella ricerca del volto del Dio vivente (dimensione contemplativa della vita), nella preghiera, nella fraternità e nel servizio (diakonia) in mezzo al popolo, sotto la protezione e la guida della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo che onoriamo come Madre e Sorella. Questi tre elementi fondamentali del carisma non sono valori separati o senza connessione, bensì strettamente legati l'uno all'altro.